martedì 19 ottobre 2010

NUOVE CIVILTA'

 non sempre una nuova civiltà è su un'altro pianeta, spesso le abbiamo avute sotto il naso per millenni interi


I grandi ghiacci dell'Artico che continuano a sciogliersi a ritmo impressionante hanno appena permesso agli scienziati di effettuare una stupefacente scoperta.
Gli archeologi, in un sito in Norvegia, hanno infatti scoperto un insieme di utensili che comprendono armi e scarpe, tra gli altri oggetti di uso quotidiano, e a quanto sembra i reperti risalirebbero a migliaia di anni fa, molto tempo prima che i Vichingi si aggirassero nella zona.
Il fenomeno in realtà non è affatto nuovo: è ormai da tempo che, con lo scioglimento dei ghiacciai, e il loro ritiro, gli archeologi continuano a scoprire reperti di civiltà sconosciute.
Già un mese fa, è stata scoperta una atlat (una antica arma da caccia), vecchia di ben 10.000 anni.
Questo tipo di ricerche è particolarmente difficile perché - come già successe per la mummia di Similaun, ritrovata tra i ghiacciai delle Alpi -  i ricercatori devono lottare contro il tempo per raccogliere i reperti che possono marcire pochi giorni dopo lo scongelamento e l'estrazione dalle loro tombe gelide.
Tra gli oggetti ritrovati e che gli scienziati stanno cercando di preservare, una scarpa in pelle 3.400 anni, una freccia perfettamente conservata, completa di piume e perfino antichi odori rilasciati dallo sterco di renna conservati.
Il bordo anteriore di questo particolare ghiacciaio si è ritirato di 18 metri nel corso dell'ultimo anno, e ciò spiega l'autentica corsa contro il tempo che stanno facendo gli archeologi, visto che una grande quantità di reperti vengono distrutti prima di essere scoperti.
Ecco una foto della scarpa di cuoio antico:














http://io9.com/5637946/as-the-arctic-melts-archaeologists-discover-a-lost-civilization

Nessun commento: