giovedì 16 maggio 2013

FILTRO ANTIPOLLINE PER AUTO FAI DA TE


I filtri antipolline in cartone comunemente usati negli impianti di condizionamento delle auto, sono solitamente a buon mercato perciò l'idea di realizzarne uno con le proprie mani, più che un tentativo dettato dal voler risparmiare è invece un'alternativa per non dover perdere tempo inutilmente girando in cerca di un'auto fornitore che non sempre ha in magazzino il modello che cerchiamo, costringendoci ad attendere sempre qualche giorno prima di poterlo sostituire.
Proprio per evitare l'attesa di qualche giorno per poter comprare un nuovo filtro , avendo a disposizione un pò di tempo libero e dei ritagli di Lexan ho deciso di realizzarne uno che mi permettesse un facile ricambio senza dover ricorrere ogni volta ai negozi specializzati.
La realizzazione è composta da un telaio estraibile avente le stesse dimensioni del filtro originale in cui posizionare la parte filtrante ottenuta da un filtro assorbente comunemente usato per la cappa della cucina.


filtro originale in cartone
















per questa realizzazione sono stati usati dei ritagli di Lexan spessi 4mm. 
In alternativa è possibile utilizzare qualsiasi materiale, si potrebbe anche utilizzare del compensato facilmente reperibile ,ma in questo caso, sarà indispensabile impermeabilizzarlo con una buona verniciatura per evitare fastidiose deformazioni in caso di umidità








... i vari pezzi sono uniti tramite piccole viti d'acciaio ...



































... una volta completata la cornice di supporto, è necessario creare una base su cui collocare la parte filtrante, per questa realizzazione  sono state utilizzare due retine in plastica comunemente usate per strizzare i pennelli per tinteggiare le pareti...





... le retine tagliate a misura dovranno essere collocate e bloccate nella cornice rigida, in questo caso    un piccolo bordino interno fissato ai bordi della cornice è la soluzione ideale







...terminata la cornice e il relativo supporto interno, si procede col posizionamento della parte filtrante, il materiale utilizzato per la cappa filtrante della cucina si presta ottimamente.
Questo materiale riesce a filtrare gli odori  è resistente all'umidità e resiste alle alte temperature, in più lo si può trovare praticamente in qualsiasi supermercato o centro commerciale ...








... il filtro va tagliato nella giusta misura e collocato sul supporto, di questi filtri ne vengono venduti di ogni tipo e di varie dimensioni, generalmente il costo si aggira intorno ai tre o quattro euro , ma da un unico pezzo di possono ritagliare dai quattro ai sei filtri consentendoci di cambiare spesso la parte filtrante per un lungo periodo di tempo...








... a seconda delle esigenze è possibile mettere anche due strati di tessuto filtrante e per chi lo ritenesse necessario , in commercio esistono anche filtri ai carboni attivi che possono rivelarsi particolarmente utili nelle zone con un elevato tasso di smog.
Con questo sistema, c'è la possibilità di avere un filtro per purificare l'aria dell'abitacolo sempre pulito e di facile reperibilità , lo sto usando da circa 200 km e non ho riscontrato nessun problema.
L'unica differenza che ho notato è che il  flusso d'aria che esce dai bocchettoni, grazie alla particolare conformazione del tessuto filtrante, è leggermente aumentato  migliorando la ventilazione all'interno dell'auto. 



Nessun commento: