lunedì 28 febbraio 2011

WEB MANIA

ormai c'è un computer in ogni casa , il web riempie le sere di molti italiani e per molti sta diventando un vero e proprio vizio...... ecco un prezioso gadget che vi dissuaderà dal diventare web-dipendenti

sabato 26 febbraio 2011

la TELEFONATA

anni fa uno slogan pubblicitario della Telecom recitava una frase diventata famosa " una telefonata allunga la vita"......probabilmente in questo caso la compagnia telefonica non è la stessa...... !!

giovedì 24 febbraio 2011

ALIENI CATTIVI

gli alieni sono considerati da tutti come possessori di una tecnologia superiore e come tali generalmente sono temuti e rispettati..... ma se non fossero così grandi come crediamo ?   ^_^

mercoledì 23 febbraio 2011

GUERRA O NON GUERRA

stiamo vivendo giorni di tensione, c'è chi teme scontri armati allargati in tutto il Mediterraneo, chi prevede l'arrivo di migliaia di profughi sulle nostre coste e chi si preoccupa perchè gli stati europei si rifiutano di accettare i profughi che arriveranno sulle coste Italiane...... speriamo che le immagini dei prossimi giorni che vedremo in tv non siano più cruente di questa

martedì 22 febbraio 2011

GIOCO SLEALE

per sdrammattizare un pò.......

NAVI DA GUERRA IRANIANE IN SIRIA

(ANSA) - ISMAILIA (EGITTO), 22 FEB - Sono entrate nel Canale di Suez e si dirigono verso il Mediterraneo le due navi da guerra iraniane il cui passaggio nel canale, il primo dalla Rivoluzione iraniana del 1979, è considerato da Israele una grave "provocazione". "Sono entrate alle 5:45" (le 4:45 in Italia), ha dichiarato un funzionario del Canale. Il passaggio delle due navi, una fregata ed una nave di approvvigionamento, è stato autorizzato dalla Consiglio militare al potere in Egitto dall'11 febbraio.

ormai è confermato le Unità Militari della marina Iraniana sono nel Mediterraneo dirette verso la Siria  , ma non è solo questo che preoccupa


(ANSA) - ROMA, 21 FEB - Dopo gli aerei libici atterrati nel pomeriggio a Malta, sono state innalzate le misure per la difesa aerea italiana. Allertati al 'massimo livello di prontezza' gli Stormi dell'Aeronautica militare di Trapani e Gioia del Colle (Bari), da cui partono i caccia che hanno il compito di intercettare velivoli entrati senza autorizzazione nello spazio aereo nazionale. Lo rende noto l'Aeronautica. Tutti gli equipaggi sono cosi' pronti al decollo se necessario, per neutralizzare eventuali minacce aeree.
(ANSA) - ABU DHABI, 21 FEB - La nave della marina militare Elettra e' stata mobilitata per far fronte alla emergenza creata dalla crisi in Libia. Lo ha confermato il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, ad Abu Dhabi per una visita ufficiale. La nave e' attualmente nel porto de La Spezia. Si tratta di una unita' molto particolare, dotata di apparecchiature radar, per la guerra elettronica, di ascolto e raccolta informazioni. A bordo non e' escluso che possano essere imbarcati anche uomini delle forze speciali.


domenica 20 febbraio 2011

FOTOTESSERA

oggi non accadrebbe più, ma almeno abbiamo scoperto da dove deriva l'istintiva difficoltà  di sorridere di fronte ad un obbiettivo fotografico.....


NAVI DA GUERRA IRANIANE NEL MEDITERRANEO


(ANSA) - TEHERAN, 20 FEB - Le due navi da guerra iraniane dirette in Siria che si apprestavano a passare il Canale di Suez hanno passato lo Stretto. Lo ha annunciato la tv di stato iraniana Al Alam. L'emittente di stato iraniana in lingua araba ha precisato che "due navi da guerra hanno attraversato il Canale e stanno puntando verso un porto siriano". Israele ha già definito il passaggio, il primo dopo la rivoluzione khomeinista del 1979, come "una provocazione".


come previsto la " missione " iraniana prosegue il suo corso, navi da guerra cariche di armi e munizioni si apprestano ad eseguire alcune manovre militari in collaborazione con le truppe di Damasco lungo le coste Siriane poco distanti dalle spiagge Israeliane, altra benzina sul fuoco a due passi da casa nostra considerando che i missili in dotazione alle unità navali irachene hanno un gittata sufficiente per arrivare sulle nostre regioni meridionali ..... la pazzia umana non ha limiti....

sabato 19 febbraio 2011

MOUSE IGIENICO

troppe ore al PC possono provocare danni, in mancanza di un supporto idoneo anche un rotolo di carta igienica può essere utile... anzi a volte potrebbe essere indispensabile visto quello che si trova nel web

NAVI DA GUERRA IRANIANE

AGGIORNAMENTO
le navi iraniane preoccupano Israele e Usa è per le caratteristiche che hanno e per la missione che svolgono. La ‘Alvand’ è una fregata leggera armata con siluri e missili antinave mentre la ‘Kharg’ è una nave supporto e rifornimento di 33 mila tonnellate, con a bordo 250 uomini e in grado di ospitare tre elicotteri. Le loro destinazioni sono i porti siriani sul Mediterraneo - sul litorale fra Tartus e Latakia - per condurre ‘esercitazioni nella raccolta di intelligence’ per un periodo di 12 mesi assieme alla Marina di Damasco. Per almeno un anno Teheran disporrà di navi da guerra in movimento ai limiti delle acque territoriali israeliane. ‘Siamo di fronte ad uno sviluppo imprevisto e niente affatto benvenuto che in qualche maniera dovrà essere risolto’ commenta James Kraska, stratega navale del Us Naval War College del Rhode Island


..... nel frattempo vige il silenzio più assoluto su tutta la faccenda , nessun commento di cronaca e pochissime notizie nel web, in queste condizioni perfino un avvistamento UFO sarebbe più facile da scoprire......

NUBI ALL'ORIZZONTE


La locuzione venne pronunciata dagli ambasciatori di Sagunto che giunti a Roma chiedevano un intervento di questa per respingere l'assedio che nel 219 a.C. il generale CartagineseAnnibale Barca aveva posto alla città. Roma tergiversò e dopo otto mesi di combattimenti la città si arrese e Annibale la rase al suolo. Questo attacco fu il casus belli della Seconda guerra punica.
Spesso si cita solo la prima parte della locuzione (dum Romae consulitur) nei confronti delle persone che perdono molto tempo in consultazioni continue senza prendere una decisione, in un contesto che invece richiederebbe rapide decisioni.
.......ovvero mentre le diplomazie occidentali perdono tempo o fingono di non vedere , il  medio-oriente sta cambiando  il mondo e a pagare il conto potremo essere noi.....

venerdì 18 febbraio 2011

LA GUERRA IN CASA




(ANSA) - IL CAIRO, 18 FEB - L'Egitto ha accettato di far passare attraverso il Canale di Suez le navi iraniane dirette nel Mediterraneo. Lo hanno annunciato l'agenzia Mena e la tv di Stato egiziana.Gli Usa stanno seguendo da vicino il possibile transito delle 2 navi da guerra iraniane dal canale di Suez.

Marina Militare Iraniana



'Ovviamente stiamo seguendo la situazione', ha detto il portavoce della Casa Bianca Jay Carney.'Ma dobbiamo aggiungere -ha aggiunto il portavoce- che l'Iran non ha un passato di condotta responsabile nella regione'.





Marina Militare Iraniana

gli avvenimenti di questi ultimi giorni si stanno facendo ogni giorno più minacciosi, Egitto, Algeria, Tunisia ,Giordania, Libia e molti altri stati africani stanno conoscendo rivolte e disordini popolari, alcuni governi erano filo occidentali ed altri erano dichiaratamente ostili all'occidente....ma tutti stanno crollando sotto una rivolta globale che non può essere casuale tanto è ben congeniata  .....le nuove figure politiche emergenti non nascondono le antipatie per Israele e già fanno capire che gli accordi di pace che regolano da anni l'equilibrio dell'area NordAfricana potrebbero essere rimessi in discussione. Lo stato Ebraico si ritrova improvvisamente nella stessa situazione degli anni della guerra del kippur e a rendere ancora più drammatica la situazione è la presenza di due navi da guerra Iraniane che dopo aver attraversato il canale di Suez si stanno dirigendo verso le coste Siriane proprio ,manco a dirlo, davanti alle coste Israeliane.....

Portaerei Marina Militare Americana

le nostre linee di rifornimento pretrolifero sono seriamente compromesse dalle attuali rivolte popolari, mentre quelle che provengono dall'Arabia Saudita rischiano di essere bloccate se il canale di Suez dovesse chiudere, migliaia di clandestini (tra cui si nasconderanno certamente molti elementi pericolosi) si stanno preparando alla partenza verso le nostre coste , le nostre Unità della Marina Militare dovranno pattugliare un mare reso difficile dalla presenza delle navi da guerra Iraniane , da quelle allertate della marina Israeliana e dalla squadra navale Americana  ...... è come fumare seduti su un mare di benzina e come se non bastasse sui giornali di casa nostra, nel web e su molti blog ci sono un sacco di idioti che festeggiano questi disordini speranzosi di vedere accadere le stesse cose nelle nostre piazze, il pericolo di guerra si sta rigirando davanti alla porta di casa e molti di coloro che dovrebbero pensare al bene di questo paese stanno tenendo spalancata quella porta per il solo gusto di veder appagato il loro desiderio di vendetta contro un uomo o uno schieramento politico.....
Incrociatore lanciamissili portaelicotteri Vittorio Veneto

mercoledì 16 febbraio 2011

lunedì 14 febbraio 2011

BUON SAN VALENTINO


domenica 13 febbraio 2011

NATI CON LA CAMICIA

si dice che nascere con la camicia sia sinonimo di benessere......ma anche gli "accessori" hanno la loro importanza....  ^_^

giovedì 10 febbraio 2011

mercoledì 9 febbraio 2011

BORSE MODA

la moda non conosce limiti , traendo spunto da ciò che ci circonda tutto può essere trasformato dagli stilisti......caldamente sconsigliato il fai da te... (^_^)

martedì 8 febbraio 2011

CORVI DISPETTOSI

mai dare nulla per scontato, a volte i guai arrivano da dove meno ce lo aspettiamo o peggio da chi neppure potremmo immaginare.... 

lunedì 7 febbraio 2011

BENDANDI Raffaele

 A soli 10 anni rivela già un grande interesse per l’astronomia e per la geofisica. Dotato per natura di notevole abilità manuale (il suo lavoro sarà sempre quello di scolpire il legno), tre anni dopo si costruisce un telescopio ed esegue le prime osservazioni del disco solare. Nel 1908, subito dopo il disastroso terremoto di Messina, si dedicò principalmente ai terremoti. Nel 1915 fondò un Osservatorio geofisico nel quale fece le prime esperienze con strumenti ideati e fabbricati da lui stesso, che successivamente, avrebbe prodotto e venduto in diverse Università americane. L’Osservatorio si occupava di ricerche astronomiche, geofisiche, magnetiche, cosmiche, atmosferiche e di radioattività atmosferica. Verso il 1919, dopo una lunga serie di esperimenti effettuati con i suoi strumenti in una grotta degli Appennini, scopre che la crosta terrestre subisce degli effetti mareali simili a quelli degli oceani e quindi è soggetta agli effetti di attrazione gravitazione del Sole e della Luna. (fig.2)
Fig.6 Nel 1959, annuncia la scoperta di un nuovo pianeta del Sistema Solare che orbita tra il Sole e Mercurio e lo chiama Faenza. In realtà i pianeti scoperti da Bendandi, in quella regione di spazio sono due: quello appena citato ed un altro più esterno, ancora in via di formazione. Ma non è finita. Poiché le sue previsioni dei movimenti tellurici si basano anch’essi sulla somma vettoriale delle forze gravitazionali dei pianeti del sistema solare e della Luna rispetto alle varie regioni della Terra, si accorse che, affinché tali previsioni, fossero davvero esatte, doveva supporre la presenza di quattro enormi masse planetarie orbitanti oltre il pianeta Nettuno (considerando egli il pianeta Plutone alla guisa di un asteroide). Di tali pianeti extranettuniani né calcolò la massa, la distanza dal Sole e la durata della loro rivoluzione orbitale. Lo scienziato americano Wood e successivamente l’astronomo inglese Smith, perfezionando il metodo di Bendandi riescono a far combaciare esattamente le previsioni dell’attività solare alle reali manifestazioni dell’astro dovute al suo ciclo un decennale. Ebbe la soddisfazione di avere alcuni riconoscimenti ufficiali quali la nomina a membro della Società Sismologia Italiana, della Accademia Torricelliana di Scienze e Lettere, a quella internazionale “Artis Templum” e di essere nominato Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana. (fig.5)  
Il 3 novembre 1979 Bendandi muore a Faenza. Il 27 dicembre dello stesso anno viene aperto il plico depositato da Bendandi nel 1931 all’Accademia Pontificia. Ma cosa era contenuto in quelle comunicazioni? Ecco il testo della prima. Il ciclo undecennale dell’attività del Sole, che tanto ha affaticato la mente degli scienziati, avidi di conoscere le cause che lo determinano, è stato da me spiegato nel modo più assoluto in tutte le complesse caratteristiche che presenta. Riservandomi di esporre dettagliatamente in un’apposita pubblicazione il completo meccanismo della teoria, in ogni suo particolare dettaglio, ritengo utile, anzi, necessario, di fissare quelle principali conclusioni alle quali sono pervenuto depositandole in in plico sigillato presso questa onorevole accademia pontificia dei nuovi lincei onde salvaguardare l’assoluta priorità della scoperta. (fig.6)
Premesso questo breve chiarimento, passo ad esporre i vari punti del mio studio: le definitive conclusioni. 1) Il ciclo un decennale della attività del sole non…che il prodotto di una poderosa marea solare determinata dal periodico sommarsi degli sforzi attrattivi dei pianeti Venere, Terra e Giove. Le ben note leggi che presiedono alla produzione della marea oceanica, servono quindi egregiamente, nel nostro caso, a darci la spiegazione più esatta e rigorosa di ogni particolarità del fenomeno. 2) Basandomi sulle durate medie delle rivoluzioni sinodiche: Venere giorni 583,92 e Giove 389,98, noi perveniamo ad una media del ciclo un decennale uguale ad anni 11,070, ma questa, sebbene in pieno accordo coi primi massimi osservati da Galilei, non può ritenersi definitiva essendo ben noto che le stesse rivoluzioni planetarie vanno soggette a sensibili variazioni dovute alle perturbazioni esplicatesi fra i diversi corpi celesti del nostro sistema. 3) Le eccentricità delle orbite descritte dai pianeti suddetti originano le variabilissime durate del ciclo un decennale tanto da farlo oscillare da un minimo di otto anni ad un massimo di 14. 4) Dal rapporto numerico esistente fra le diverse rivoluzioni dei tre corpi, Venere, Terra, Giove, già citati, scaturiscono le differenti intensità dei vari massimi sia un decennali che di più lungo periodo come quelli oiù esatti di 77,442 e 885 anni. 5) L’inclinazione dell’asse solare – facente un angolo di sette gradi con la perfetta perpendicolarità al piano dell’eclittica – determina una importante anomalia la quale (assieme a quella prodotta dalle diverse inclinazioni delle orbite planetarie) imprime all’andamento del fenomeno una oscillazione di lungo periodo che ne complica vieppiù l’irregolare manifestarsi. 6) Lo stato di particolare viscosità che l’immensa sfera del sole presenta ostacola il pronto manifestarsi del fenomeno cosìcchè i primi impulsi perturbativi si annullano per vincere gli attriti, originando in tal modo il caratteristico andamento della curva un decennale il cui ramo ascendente, si mostra più rapido del discendente. 7) Nella ridda incessante delle fantastiche correnti superficiali e particolarmente per le rilevanti resistenze incontrate deve necessariamente generarsi con tanta energia termica, tal copia di calore da rifornire continuamente l’ardente fornace compensandola delle perdite che inevitabilmente deve incontrare per la sua continua irradiazione nello spazio. 8) Dopo quanto ho detto, il fenomeno della periodicità un decennale delle diverse manifestazioni solari, altro non è che la conseguenza di un battimento, risultante dalle differenti rivoluzioni dei tre pianeti Venere, Terra e Giove, le cui masse circolando attorno al Sole vengono appunto ad ogni undici anni a trovarsi rispetto detto corpo celeste, perfettamente allineate sommando così i loro sforzi attrattivi. 9) Non sarà male chiarire che, affinché l’allineamento si compia non è affatto necessario che tutte le masse planetarie siano situate dalla stessa parte del Sole ma, come la marea oceanica ci insegna, siano le forze cospiranti (novilunio) o contrarie (plenilunio) gli effetti risultano pressocchè gli stessi, per conseguenza nel grandioso processo della marea solare, siano le varie masse planetarie situate tutte dalla stessa parte, oppure occupino posizioni perfettamente opposte rispetto al Sole, nel primo, come nel secondo caso, gli effetti che ne derivano saranno sempre gli stessi. 10) Questo preciso meccanismo teorico, mentre ci dà la spiegazione più completa della curva un decennale della attività del Sole, ci permette di risolvere il difficile problema delle stelle variabili. Spiegando ogni più bizzarra variazione luminosa sia per ampiezza che per durata, e tutte le altre particolarità inspiegabili. FAENZA OSSERVATORIO GEODINAMICO li 10 marzo 1931 Raffaele Bendandi Ora gli innumerevoli appunti, testimonianza, libri (fig.6), monografie, strumenti e altri materiali sono raccolti nella sua casa divenuta Museo detta “La Bendandiana”. Il comune di Faenza a sua memoria gli ha intitolata una scuola elementare. (13/11/05) - F.Zampieri - © A.C.N.R."

materiale gentilmente offerto da Tigre

DIETA LIBERA

tempo di primavera tempo di diete per recuperare la linea prima di togliere il giaccone e rivelare il panettone  che stiamo tentando di digerire da Natale..... il mio medico è stato molto generoso , del cibo permesso dalla dieta mi ha concesso di  mangiarne sempre e quanto ne voglio

domenica 6 febbraio 2011

BUON LUNEDI'

il buon giorno si vede dal mattino, dopo una bella colazione tutto sembra migliore ........non per tutti ovviamente ^_^

giovedì 3 febbraio 2011

CAPO UFFICIO

ogni tanto anche i capi sanno fare felici i loro subalterni, e quando lo fanno è giusto che i subalterni dimostrino la loro gratitudine

mercoledì 2 febbraio 2011

FORMA FISICA

come si sa la forma fisica nello sport è una cosa indispensabile....... ma cosa s'intende per forma fisica ?

martedì 1 febbraio 2011

GELATIERA

ci sarà pure un motivo se il gelato italiano e le macchine per produrlo sono considerate le migliori al mondo... ^_^