giovedì 21 ottobre 2010

SCADENZA DELLA PATENTE


Scadenza della patente, punti e revisione: l'avviso arriva via e-mail o sms



Vi scade la patente? Volete sapere se avete perso o guadagnato punti sulla patente? Dovete fare la revisione dell'auto? Vita più facile per 45 milioni di automobilisti, che potranno evitare perdite di tempo per code a sportelli pubblici e rischi di sanzioni per ritardato pagamento, per esempio per la revisione dell'auto. Dall'inizio di novembre potranno, infatti, ricevere sul proprio computer, sul telefonino o tramite Pec, informazioni o avvisi relativi alla scadenza della patente, l'aggiornamento sui punti patente (sia persi che guadagnati), avvisi sulla data di revisione dei veicoli.
Con questo nuovo servizio, ha sottolineato il ministro Matteoli, «ricevere sanzioni e pagare more significherà "negligenza del cittadino"».
Il protocollo firmato con Matteoli, ha spiegato il ministro Brunetta, riguarda «oltre 45 milioni di patentati e 36 milioni di veicoli circolanti. Ogni anno si effettuano 15 milioni di revisioni e 4,5 milioni di rinnovi patente. Con "Vivifacile" l'obiettivo è rendere accessibile ai cittadini i servizi di tutta la Pubblica Amministrazione, 365 giorni l'anno, 24 ore al giorno». Anche in questo caso, quindi, fra gli obiettivi c'è l'eliminazione della documentazione in carta, relativa al rilascio e aggiornamento di patenti e carte di circolazione.
Per usufruire di questo servizio della Motorizzazione civile, già da oggi ci si può iscrivere gratuitamente al portale www.vivifacile.gov.it. Questo progetto è il risultato di un protocollo d'intesa fra il ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione Renato Brunetta e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli. Il progetto, presentato oggi, ha come obiettivo «l'ottimizzazione della produttività nel lavoro pubblico e la realizzazione dell'innovazione digitale nella Pubblica Amministrazione».
Un progetto che riguarda in parte già la scuola, ha ricordato il ministro Brunetta aggiungendo che entro fine anno «riguarderà le tasse (Equitalia e agenzia delle Entrate), la sanità la giustizia, tutta la pubblica amministrazione». (N.Co.)


4 commenti:

Anonimo ha detto...

questo provvedimento ha l'obiettivo di ottimizzare gli introiti dello stato.
non hai letto la mail o l'sms? 'azzi tua!
adesso paghi questo, quello, la mora e una rata del mutuo di fini per la casa a montecarlo!

mi scuso per l'enfasi e l'ironia, ma temo che andrà a finire male..

-chiaraluz pensierosa...

silvershado ha detto...

Chiaraluz....ottimizzare gli introiti dello stato significa anche stringere i denti del rastrello fiscale e far pagare le tasse a quei furbetti che per un motivo o per l'altro non pagano o pagano a modo loro.....e forte del detto che non si può cavar sangue da una rapa , sentendomi rapa a reddito fisso e pertanto già salassato all'origine , tutte le riforme fiscali a venire non possono danneggiarmi più tanto e non avendo barche ,ville o fuoriserie mi resta ben poco di che preoccuparmi.......

Anonimo ha detto...

silver, il rastrello per i grandi evasori è sempre troppo largo...

per non dire inesistente...

sempre chiaraluz..

silvershado ha detto...

non scoraggiarti Chiaraluz ...se è vero che un grande rastrello ha i denti larghi è pur vero che possiede anche un grande manico...basta usarlo nel modo giusto eheheh