domenica 13 giugno 2010

PROTESI CYBORG

oltre ai robot , possiamo costruire protesi robotiche per aiutare chi ha problemi, un arto artificiale potrebbe far camminare chi vive su una sedia a rotelle

VIDEO
Justin, il manipolatore umanoide tedesco

ARRIVANO I CYBORG - Ma anche gli umani si robottizzano sempre più. Un ginocchio robotico per esempio potrebbe far dimenticare la sedia a rotelle a un paraplegico. Così pure un chip impiantato nella colonna vertebrale, come è successo a Iron Man, il supereroe dei fumetti Marvel, dopo l'incidente. L'uomo diventa cyborg attraverso «impianti ma anche con terminali intelligenti» precisa Siciliano. Come il braccio manipolatore della Kuka (gruppo Siemens, già in vendita in Germania a 100mila euro e in esposizione durante il convegno). In lega leggera, ha stessa capacità di destrezza di un braccio umano, pesa 13 chili e ne può manipolare altrettanti (finora invece per sollevare 13 chili una macchina doveva pesarne almeno 200). Il tutto grazie a dei sensori aggiunti che non gli fanno avvertire il proprio peso, come in un'astronave. Un meccanismo simile regola lo zaino messo a punto dall'università della California: «Una sacca pesantissima, il Bleex, che interagendo con le terminazioni nervose dell'uomo, viene percepito leggero e quindi può essere trasportato più agilmente» racconta Siciliano. Un progetto nato per scopi militari, ma che può avere applicazioni nella vita di tutti i giorni, quando torna comodo avvertire un peso di 10 chili invece degli effettivi 100.

TRATTO DA CORRIERE DELLA SERA

Nessun commento: